Addio fila alla cassa! La rivoluzione del millennio è l’e-commerce alimentare

La spesa online con consegna a domicilio è senza dubbi una novità di questo terzo millennio.

Nonostante i primi e-commerce per la vendita principalmente di libri siano dati negli ultimi anni 90', il concetto di fare la spesa da casa anziché andare al supermercato, per noi italiani è assolutamente inconcepibile.

Eppure, ad oggi, stanno nascendo tante piccole realtà che si districano nel mondo dell'e-commerce sul web, specialmente nel settore alimentare.

Una di queste, fra le prime a nascere circa un paio di anni fa nella regione Marche, è tiportolaspesa.it, che al contrario di altre grandi realtà, offre la spedizione gratuita a Fano senza un minimo di ordine, mentre fuori Fano è previsto un ordine minimo che varia dai 70 euro a salire a seconda del luogo della consegna a domicilio.

Il servizio sta riscuotendo un certo successo, seppur i budget di investimento per far conoscere il servizio attivo non siano alti.

I numeri dell'ecommerce gastronomico in Italia

Che l'ecommerce sia un fenomeno in enorme crescita nel nostro paese non è una novità ed i dati sono fatti che parlano chiaro.

I settori trainanti sono turismo, elettronica e abbigliamento, ma il fatturato derivante dalla vendita di alimentari sul web, cosiddetto food&grocery ha registrato una crescita molto significativa negli ultimi anni, e sembra destinato a crescere sempre più con il passare del tempo. Soltanto nel 2015, infatti, il fatturato del settore alimentare ha registrato un aumento addirittura del 77%, detenendo l'1.9% del totale di tutto il fatturato proveniente dal web in Italia: più della percentuale del settore editoriale (1.8%) e della moda (1.6%).

A livello mondiale, l'ecommerce gastronomico (proveniente dai siti web che vendono alimentari su internet) ha un valore di circa 3 miliardi di Euro, il 5% sul totale del commercio online. Parliamo quindi di 3% in più rispetto alla media del nostro paese. Nella classifica internazionale il nostro Paese occupa le ultime posizioni, ma si trova oggi al terzo posto per tasso di crescita annuo, dopo colossi come Cina e India. Un dato dunque molto interessante per chi come tiportolaspesa.it ha avuto il coraggio di buttarsi in questa avventura. Questi alcuni dei dati mostrati al Convegno "Ecommerce – L'Internazionalizzazione Digitale", organizzato da Orogel e Italia del Gusto lo scorso maggio 2019 a Cesena. Al di là dei numeri, quello che emerge è che ci sia un grosso potenziale ancora inespresso e su cui ci si può sicuramente lavorare

Grazie alla bassa competizione non servono ancora investimenti astronomici per partire nella vendita di prodotti alimentari online.

L'ostacolo più grande può essere esclusivamente quello derivato dal sistema logistico, quindi organizzazione e preparazione dell'ordine, consegna con o senza ausilio di corrieri esterni e sopratutto far sì che la spesa consegnata a casa del cliente rispecchi ciò che l'utente è abituato a vedere al supermercato.

Spesa online: opportunità e vantaggi

Per quale motivo però abbandonare il supermercato fisico della città e buttarsi sulla spesa online?

Quali sono i vantaggi che il cliente può ottenere?

La possibilità di acquistare prodotti alimentari online non è solo questione di risparmiare a livello economico, trattasi anche di comodità.

È vero che servizi come quello di cui abbiamo parlato, offrono uno sconto sul primo ordine effettuato del 10% nel mese di giugno e luglio, ma oltre questo, ci sono le varie promozioni settimanali provenienti dal volantino Sigma in questo caso.

Immaginate di trovarvi sul divano di casa, in piena estate con il caldo o in pieno inverno con la neve. Esservi accorti che vi manca il pane ed il prosciutto, necessari per uno spuntino durante questi pomeriggi in casa. Che fare? Uscire a fare la spesa o ordinare online?

Oggi possiamo acquistare anche la spesa direttamente dalla poltrona di casa, in tutta comodità e fissare un appuntamento con il corriere che consegnerà a domicilio. Cosa chiedere di più?

Sapete quanto tempo si consuma per andare al supermercato, trovare parcheggio, girare per prendere tutto il necessario e poi fare anche la fila in cassa?

Ecco mettiamo fra 30 a 45 minuti come media, il tempo è denaro, ricordatelo bene!

I vantaggi della spesa online:

  • Notevole risparmio di tempo
  • Servizio pratico e veloce
  • Comodità di poter scegliere e ordinare da PC o mobile
  • Stessa qualità e stessi prezzi
  • Meno stress

Gli svantaggi della spesa su internet:

  • Manca la possibilità di "toccare con mano"
  • Spese aggiuntive di consegna