Accuse di pedofilia per Biden dai fan di Trump: ma la verità è molto più triste

Non importa che siate fan di Biden o di Trump, quando si manifesta la propria idea si deve sempre mantenere rispetto nei confronti del proprio avversario e anche se i social network ci stanno “imbastardendo” dobbiamo sempre ricordarci che c’è un limite che non deve essere superato.
Purtroppo la sfida americana per la Presidenza dello Stato più potente del mondo non ha fatto poche vittime, anzi, decenza e dignità sono morte, uccise dalle fake news messe in giro sul web in maniera decisamente esagerata e senza alcun tipo di considerazione sul vero valore delle parole.
“Biden è un pedofilo!” è questo che si legge in molti commenti in giro per il web, che portano avanti una tesi del tutto priva di fondamento, creata ad hoc grazie ad una foto del tutto decontestualizzata.

La foto presa in considerazione per portare avanti la tesi che Biden sia un pedofilo, vede il nuovo Presidente degli Stati Uniti baciare un bambino. Non si tratta di un fotomontaggio, come già detto, è semplicemente una foto ritagliata e del tutto decontestualizzata. Infatti il bambino nella foto è il nipote Robert Hunter Biden II ed è stata scattata in occasione del funerale di Beau Biden il 6 giugno del 2015.

Beau Biden era il figlio di Joe Biden ed il padre di Robert (il bambino immortalato nella foto). Nel video, si vede infatti che il nonno Joe Biden, stava cercando di far forza al nipote in uno dei momenti più brutti della vita del bambino.

Questa storia rappresenta che la fake news sono il male assoluto del web, ma ci ricorda sempre quanto è necessario verificare la fonte di una notizia e conoscere al meglio il contesto per evitare che alcune notizie innocue possano essere strumentalizzate, specialmente in questo momento storico dove non esiste più alcun ritegno, venendo anche a mancare il rispetto nei confronti di chi ha perso un caro.



Andrea Calabrò