A Vieste, il paese è andato in tilt con gli audio porno per le strade al posto dei canti natalizi

L’atmosfera natalizia di un sorridente comune del Foggiano è stata presa d’assalto da un gruppo di vandali, che  sono intervenuti  in una conferenza in streaming sul futuro del turismo del Gargano, incursioni via web “di persone col passamontagna” a suon di parolacce e scritte volgari sullo schermo condiviso.

Quindi è stato manomesso anche l’impianto di filodiffusione che ha trasmesso per le strade di Vieste, nel Foggiano, audio porno invece di musica natalizia. Secondo il vicesindaco della città si è trattato di un attacco hacker. Che si dica che che il Natale debba essere trascorso in un atmosfera calda si può pure capire ma che il caldo diventi caldo caldo da hot video porno è pure esagerato. Secondo quanto riferisce Repubblica, i video delle luminarie natalizie di Vieste con la “musica” porno sono subito diventati virali.

L’assessore Falcone ha raccontato che durante la conferenza streaming sulle prospettive turistiche di Vieste, alcune persone “intervenute alla riunione e che in un secondo momento hanno indossato un passamontagna, hanno disturbato l’incontro con diverse azioni puerili (parolacce, musica ad alto volume, scritte volgari sullo schermo condiviso) tanto da costringerci ad abbandonarla.Successivamente è stato manomesso l’impianto di filodiffusione, installato lungo le vie del paese, sostituendo le musiche natalizie con un audio sconcio”. Altro che cornamuse e tintinni da renne di Babbo Natale, ma tra i vari “mmm, siiii, ancora….arrivo e vengo”, il paese è andato in tilt. L’assessore e vicesindaco si dice rammaricata dal fatto che “dei ragazzi si divertano nel rovinare l’atmosfera natalizia ricreata per i nostri bambini in questo momento già difficile e che ritengano divertente compromettere una riunione in cui si parla dello sviluppo turistico del nostro paese nell’interesse economico di tutta la cittadinanza in un periodo di grande crisi”.



Alessandra Filippello