credit: extrema.it

Shopping senza ostacoli: come aiutare le persone con disabilità

Avere una disabilità motoria può essere un problema anche durante lo shopping. Per aiutare i clienti che hanno problemi di deambulazione è possibile dotare il proprio show room di un montascale, a poltroncina o a piattaforma a seconda della situazione specifica del singolo edificio. Ci sono poi anche altre tipologie di ausili che aiutano il disabile motorio, senza dover stravolgere completamente lo show room. Oggi in commercio sono disponibili soluzioni di facile installazione, sufficientemente versatili da poter trovare spazio in qualsiasi tipologia di vano scale o per superare varie tipologie di ostacolo.

La problematica
Non serve essere affetti da disabilità per avere ridotte capacità motorie. Sono molti gli anziani italiani che non sono in grado, se non con un aiuto, di superare dislivelli di varia natura. Si può trattare delle scale di accesso all’abitazione, ma anche di semplici dislivelli all’interno degli ambienti. Un negozio, un supermercato, un centro commerciale, possono facilmente dotarsi di ausili in grado di aiutare i soggetti a ridotta mobilità, indipendentemente dal grado di tale disabilità. Sono infatti disponibili montascale utili a chi si sposta con una carrozzina, o altro mezzo munito di ruote, o anche ausili a poltroncina da installare in vani scale di dimensioni ridotte.

Shopping e disabilità
Purtroppo per chi soffre di ridotta mobilità fare shopping non è sempre facile. A parte alcune strutture di nuova costruzione, che hanno dovuto seguire gli obblighi e le norme oggi in vigore, sono ancora numerose le strutture commerciali di non facile accesso, nelle quali, il superamento delle barriere architettoniche è molto spesso ancora un miraggio. Tuttavia, per alcuni negozi non è così difficile adeguare le proprie strutture alle esigenze di chi ha difficoltà a spostarsi o di chi vive su una sedia a rotelle. In questo modo, si potrebbe proporre alla clientela disabile o anziana di accedere senza problemi agli ambienti, rendendoli anche più piacevoli e comodi durante la permanenza.

Gli interventi da effettuare
Rendere uno show room adatto a soggetti con disabilità motoria significa, prima di tutto, limitare la presenza di dislivelli. Stiamo parlando, solo in Italia, di un numero di persone che supera i 4 milioni di unità. All’interno del punto vendita oltre alla presenza di montascale, è fondamentale munire gli ambienti anche di luoghi ove sedersi comodamente. In questo modo un anziano può godere di una piccola sosta durante la visita in un negozio. Sembra banale, ma non tutti i punti vendita offrono questo tipo di opportunità. Sono poi necessari alcuni accorgimenti, che per certi versi si introducono senza grandi spese. Ad esempio in un negozio di abbigliamento potrebbe valutare di installare camerini più spaziosi e specchi reclinabili, pensati per permettere anche ai disabili in carrozzina di valutare l’acquisto in tutta comodità.

Che montascale scegliere
La soluzione migliore, per quanto riguarda il montascale, dipende ovviamente dalla specifica situazione. I montascale a pedana si possono usare non solo per il superamento di intere rampe di scale, ma anche nel caso in cui si debba superare un piccolo dislivello, ad esempio un singolo gradino.

Come si installano
Solitamente l’installazione di un montascale non porta ad ampie opere murarie. Nella maggior parte dei casi infatti le guide per il percorso del dispositivo sono montate direttamente sulla parete esterna della scala, che è già solida e perfettamente conformata per ospitare questo genere di installazione. In alcuni casi l’ausilio è assicurato a un apposito corrimano, che può essere utilizzato anche da chi non utilizza il montascale. Sono disponibili modelli di montascale che si possono installare anche all’esterno dei negozi, esposti alle intemperie.

Un montascale in negozio
Installare un montascale, di qualsiasi genere, all’interno di un locale commerciale, come ad esempio un negozio o un ristorante, rientra negli interventi volti a rimuovere le barriere architettoniche. Lo Stato italiano prevede per questo genere di lavori edili una detrazione pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo pari a 96.000 euro. Si configura come detrazione sulla quota IRPEF da saldare da parte del contribuente che richiede il bonus, da suddividere in 10 rate a scadenza annuale. Non può risultare in un credito d’imposta, quindi è importante verificare la totale capienza della detrazione stessa. È importante, quindi, considerare che l’IRPEF da saldare sia superiore, o uguale, alla detrazione stessa.

Il costo di un montascale
Il costo di questo tipo di ausili dipende dal modello scelto, ma anche dal dislivello da superare e dalle condizioni dell’ambiente in cui lo si dovrà installare. Si deve comunque sempre considerare che si può contare sulle agevolazioni fiscali sopra indicate, pensate per facilitare la mobilità delle persone disabili. Inoltre per un’attività commerciale si tratta comunque di un servizio in più da offrire ai propri clienti, cosa che si può tradurre in un maggior afflusso dei clienti stessi.



redazione