Maroantsetra, un tesoro da scoprire in Madagascar

In #Travel, MONDO by redazioneLeave a Comment

Numerose regioni del Madagascar sono ad oggi poco conosciute dai turisti, eppure hanno un potenziale enorme. Maroantsetra è una di queste aree, il cui stato sconosciuto è in gran parte dovuto al cattivo stato delle strade. Non per questo essa non rimane un vero e proprio santuario della natura.

templatemo_slide_1

Arrivare a Maroantsetra

La città di Maroantsetra, che significa «molte lance», si trova alla fine della strada che la collega a Toamasina. Per arrivarci, avete la scelta dell’auto da Mananara Nord, tenendo conto dello stato della pista. Potete anche prendere una barca-navetta se vi trovate a Soanierana Ivongo e, se siete in provenienza da Tanà, l’opzione migliore è optare per un volo nazionale.

Schermata 2016-05-13 alle 11.47.47

Da vedere nella città

Il comune si trova nel cuore di una lussureggiante vegetazione, che si deve in gran parte alla forte pluviometria. Esso ospita un cantiere navale dove vengono costruite le barche tradizionali che solcano l’Oceano Indiano, lungo la costa orientale. Ovunque nella città, la dolce fragranza di vaniglia profuma l’aria. Infatti, le officine specializzate nella preparazione di questo prodotto possono essere visitate. La stessa cosa vale per le piantagioni di chiodi di garofano e di caffè che si trovano nelle vicinanze.

Schermata 2016-05-13 alle 11.47.08

Da visitare nei dintorni

Maroantsetra costituisce anche il punto di partenza per piacevoli escursioni nei villaggi che si trovano vicino. E’ inoltre da lì che imbarcherete per Nosy Mangabe, una bellissima isola distante 5 km, al largo della città, classificata riserva speciale. Un’escursione attraverso la foresta vi immergerà nel cuore di una vegetazione dove gli alberi di mango sono predominanti. Quattro tipi di lemuri vivono qui, tra cui l’aye-aye. Il posto è adatto all’osservazione di una fauna unica.

1423225110_image

Se il vostro soggiorno in Madagascar con viaggio-madagascar ve lo permette, approfittatene per recarvi al parco nazionale di Masoala. Coprente un’aria di 230.000 ettari nella splendida baia di Antongil, quest’ultimo è un vero e proprio tesoro. Diverse essenze di legni, una fauna molto varia e dei bellissimi paesaggi ne costituiscono la particolarità.