Il nuovo ristorante che apre in Svezia: una sola persona e un solo tavolo

Nel pieno dell’emergenza coronavirus nasce in Svezia un’innovativa idea per cercare di evitare futuri assembramenti nei ristoranti. Adeguarsi a come sarà la nostra vita dopo il coronavirus non sarà facile, ma ci dobbiamo riuscire e proprio per questo nascono tante di queste idee. Infatti si è pensato ad un ristornate adatto per una sola persona. Si tratta di un locale in aperta campagna, dove non ci sarà bisogno nemmeno di personale. Le uniche cose necessarie saranno un tavolo, una sedia e un cestino di vimini. Proprio grazie a quest’ultimo, che sarà appeso ad una fune, le pietanze arriveranno al tavolo. “Se volete mangiare al ristorante, almeno fatelo con stile”, questo lo slogan che troviamo sul sito del Bord för en (che in svedese significa appunto “tavolo per uno”), che si trova nella località di Ransäter.
Questo piccolo ristorante aprirà ufficialmente il 10 maggio, e aperto fino al 1 agosto, sarà gestito dallo chef Rasmus Persson e da sua moglie Linda Karlsson. Direttamente dalla loro abitazione la coppia preparerà tre portate per il commensale e, finito il pasto, tutto subirà una sanificazione. Il menù sarà composto dall’antipasto: frittelle di patate accompagnate da caviale, aneto e panna acida; dal primo: un purè di carote e zenzero, con burro di nocciole e crocchette di mais dolce; e dal dessert: torta di mirtilli al gin, gelato e zucchero di barbabietola. Del bere invece si occuperà Joel Söderbäck, noto proprietario di tanti bar a Stoccolma.
Per quanto riguarda le prenotazioni, sono già aperte e, ricordatevi, sarà ammessa una sola prenotazione al giorno!



Rebecca Broomfield