deejay.it

I 5 momenti più esilaranti di LOL – Chi Ride È Fuori

Amazon Prima ha finalmente fatto centro con LOL – Chi Ride È Fuori. Il format, composto da 6 puntate dalla durata di 30 minuti, ha letteralmente stregato tutti gli italiani, che hanno passato la settimana pasquale in compagnia di Fedez, Mara Maionchi e 10 fra i migliori comici d’Italia, a cui era stato imposto di seguire un’unica, ma estremamente complicata, regola: non ridere.

Nel corso delle 6 puntate i concorrenti hanno ceduto poco a poco alle insidiose trappole dei loro avversari, fino ad arrivare alla resa dei conti fra Ciro e Katia Follesa, i due finalisti di questa prima edizione. Sebbene sembrasse che nessuno dei due avesse ormai voglia di darla vinta all’altro, Ciro è riuscito a beffare Katia con un’imitazione di sua figlia, con tanto di voce angelica, consacrandosi come primo vincitore di LOL – Chi Ride È Fuori Italia.

smartworld.it

Per chi ancora avesse bisogno di conferme, di conoscere maggiormente alcune delle ragioni per cui vedere uno dei format comici più belli di sempre, ecco i 5 momenti più divertenti della 1ª stagione di LOL – Chi Ride È Fuori!

  • Hai cagato? – Pintus

La breve permanenza di Pintus a LOL è stata tuttavia colmata con il momento più divertente di tutto il programma. Chiunque conosca Pintus saprà bene che il comico triestino è uno dei migliori nel campo delle imitazioni: negli anni ha imitato personaggi come Mourinho, Ligabue, Bruno Pizzul, Ibrahimovic e anche Antonino Cannavacciuolo, il famoso chef delle pacche sulla schiena, che ha fatto sì che Pintus fosse, allo stesso tempo, autore e vittima della sua stessa trappola.

Infatti, durante una sfida di lettura di un copione in chiave comica fra Katia Follesa e Pintus, quest’ultimo ha sganciato la bomba pronunciando la famosa frase e, dopo un breve ma decisivo momento di pathos, ha ceduto alla sua stessa battuta con una risata liberatoria che gli è costata, sfortunatamente, la sua prima ammonizione.

  • So’ Lillo! – Lillo

Tuttavia, a colmare la sfortunata eliminazione di Pintus c’è stato Lillo, in assoluto uno dei concorrenti migliori del programma e colui che più di tutti ha messo in crisi la resistenza e concentrazione del resto dei partecipanti. La tattica di Lillo è stata fondamentalmente quella di colpire con una frase d’effetto nei momenti più inaspettati, affinché il resto dei partecipanti si trovasse in grossa difficoltà e quasi impossibilitato a trattenere le risate.

Infatti, ciò che ha fatto il comico è stato esclamare “So’ Lillo” dopo aver imitato personaggi dalla personalità dubbia, come Posa-Man, un membro dei Daft Punk, un assassino squartatore di zie e perfino Fedez! Semplice ma super spassoso.

  • Posa Man – Lillo

Lillo torna nella top 5 dei momenti più divertenti di LOL con uno dei suoi personaggi più buffi: Posa-Man, il supereroe dalle 6 pose che attiva il suo poter semplicemente sentendo il suo nome. I “chiamami” che lanciava al resto dei concorrenti erano un’arma a doppio taglio per chiunque decidesse di accontentarlo, consapevole che avrebbe dovuto aspettarsi una posa sicuramente stramba e mirata a far ridere il resto dei presenti nel teatro.

Anche in questo caso, Lillo ha confezionato una bomba ad orologeria semplice ma efficace, diventata ormai anche il suo brand sui social, totalmente innamorati del suo supereroe dalle 6 pose.

  • L’inseguimento a Frank Matano – Elio

Frank Matano ed Elio sono stati altri due concorrenti molto agguerriti e memorabili, il primo per la sua abilità di camuffare le risate macinando chilometri e chilometri di corse per il teatro, e il secondo per i suoi travestimenti fuori dal comune e assolutamente umoristici. La gara fra i due è stata molto intensa, e soprattutto verso la fine si è instaurata una sorta di sfida per portare uno dei due alla risata.

Ed è cosi che Elio ha regalato al pubblico di LOL uno dei momenti più appassionanti del programma, un inseguimento in una mise nera, che lasciava certamente spazio a considerazioni di qualsiasi genere, con un microfono che emetteva una voce distorta e un verso che faceva: “eh-eh-eh-eh”.

La fine di questa missione omicida è nota a tutti. Frank Matano non ha resistito a questo faticoso assedio cedendo nel modo più sportivo di tutti: lasciando spazio alla sua risata estremamente contagiosa.

  • Pippa Amazon – Caterina Guzzanti

Ultima, ma non meno divertente, l’imitazione di Pippa Amazon fatta da Caterina Guzzanti. La comica è stata senza ombra di dubbio la più resistente del gruppo, impassibile a quasi tutte le situazioni comiche proposte nell’arco delle quasi 6 ore di gioco e ceduta solamente ad una battuta di Elio, anche per via della stanchezza.

L’imitazione di Pippa Amazon, futura erede anche di Amazon Prime (come ricordato da lei più volte), è stata semplicemente meravigliosa! Dall’uso della bicicletta in modo strampalato alla voce sottile e delicata che d’improvviso diventava macabra e spaventosa, Caterina ha davvero offerto una delle sue performance migliori e la tensione nel gruppo in quel momento era a livelli stratosferici.



Marco Russano