Dormire in una bolla: l’ultima trovata per ammirare l’aurora boreale

Sharon Santarelli

In #Instaworld, #Travel, MONDO / Sharon Santarelli / Comments

Ammirare l’aurora boreale è sicuramente il sogno di molti. I suoi colori lasciano letteralmente senza fiato, regalando un paesaggio talmente incantato da sembrare di pura fantasia. In Islanda, dove una buona parte del turismo è legata a questo evento naturale, ci si è attrezzati anche con idee un pò bizzarre.

Una di queste è l’ “Aurora Bubble”, le cui camere sono a forma di bolla interamente trasparenti. Dotate di tutti i confort, le stanze consentiranno agli ospiti di godere del paesaggio mozzafiato senza nessuna limitazione: l’aurora boreale e le stelle in inverno,  il sole di mezzanotte ed i boschi “incantati” durante l’estate, ricchi di animali, uccelli, farfalle. La struttura di cui è formata la  bolla si mantiene gonfia grazie ad un sistema di ventilazione, ovviamente silenziosissimo e del quale nessuno riesce ad accorgersi. Non fatevi prendere dall’ansia, l’aria della bolla viene rinnovata ogni ora. Un sistema di riscaldamento fa sì che la temperatura sia gradevole anche durante l’inverno. A causa del sole di mezzanotte, i progettatori, che non sono riusciti a trovare nessun mezzo per non far filtrare la luce,  hanno deciso di dotare gli ospiti di una mascherina, così da permettergli anche di dormire. Va bene ammirare il paesaggio da favola, ma anche un pò di relax ci vuole!

I progettisti dell’hotel si sono preoccupati che quest’ultimo avesse il minimo impatto sull’ambiente, così anche  da essere smantellato in qualsiasi momento, senza lasciare traccia.  Forse è per questo che “Aurora Bubble” dà l’impressione di essere molto minimal, ma ricordate che siamo direttamente immersi nella natura. I bagni sono esterni e i pasti non sono inclusi.  E’ un hotel a “un milione di stelle”, ma solo da guardare con il naso all’insù, non certo per i confort!

Non solo in Islanda è possibile pernottare in una bolla. In Francia ed alle Mauritius sono presenti altri due hotel eco-frendly del medesimo tipo. Ovviamente cambia l’esperienza, il paesaggio ed i colori da ammirare.

L’Attrap Reves, si trova ad Allauch, in Provenza, non lontano da Marsiglia. Un “campeggio” romantico ed inusuale al tempo stesso. Le camere sono immerse tra alberi e cespugli. Le bolle sono spaziose e dotate, oltre al letto king size e ad altri arredi, di una vasca jacuzzi sul patio esterno dove rilassarsi. Dormire in una bolla dell’Attrap Reves significa guardare le stelle di notte e godere della natura tutto il giorno. La privacy è assicurata dalla distanza tra l’una e l’altra e dai percorsi differenti per recarsi in ogni “camera”, che di distingue dalle altre per l’unicità del tema scelto nell’arredamento.

Se invece amate il mare, dovreste scegliere il Bubble Lodge, a Bois-Cheri, in una tradizionale piantagione di tè. Sorge su un lago e garantisce una splendida avventura nella natura. Infatti, essendo un vero e proprio hotel offre maggiori servizi, sport acquatici ed escursioni. Qualunque sarà la destinazione da voi scelta l’esperienza sarà comunque senza uguali. E chissà che qualche stella cadente non possa avverare anche qualche desiderio!