Le opere di Travis Durden: quando l’arte classica incontra Star Wars

In #Instaworld, SPETTACOLO by Alice SpotoLeave a Comment

In contemporanea con l’uscita del settimo e attesissimo episodio di Star Wars: Il Risveglio della Forza, un artista francese ha mescolato in una serie di immagini le facce di Yoda, Dart Fener e gli altri iconici personaggi della celeberrima saga con i corpi di statue greche o neoclassiche, più o meno famose, custodite al Louvre. Il creatore di questi bizzarri lavori utilizza lo pseudonimo di Travis Durdenin onore di due personaggi dei suoi film preferiti, ha 40 anni e lavora e vive a Parigi.

Usando la tecnologia digitale, l’artista ha creato con un magistrale realismo, un’armonica combinazione tra ideali di bellezza classici e le icone pop della cultura contemporanea, con lo scopo di stupire il pubblico grazie al surreale contrasto fra antico e moderno.

Le immagini sono esposte, sino al prossimo febbraio, nella Galerie Sakura di Parigi, e sono anche disponibili sul sito web della galleria specializzata in fotografia, dove possono essere acquistate in diversi formati.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti mi piace a Social Up!

About the Author
Alice Spoto

Alice Spoto

Facebook Instagram

Mi chiamo Alice, studentessa universitaria di Beni Culturali a Catania, con la speranza di laurearmi presto. Sono nata in Svizzera ventitré anni fa, ma ben presto mi sono trasferita in Sicilia. Ho una grande passione per l'arte e la letteratura, e per tutti i campi della cultura che riguardano l'attualità e il mondo contemporaneo, dalla fotografia al cinema d'autore, dalla musica indie alla street art. Mi diletto a scrivere poesie e a fare lunghe passeggiate in mezzo al verde. Ah si, sono anche molto attenta ai temi dell'ambiente e dell'ecologia, e come scelta etica ho intrapreso la dieta vegetariana. Da settembre 2015, unendo la mia passione per la scrittura e l'aspirazione ad entrare nel mondo del giornalismo, ho cominciato a collaborare con molto entusiasmo per il sito #SocialUp.

Loading...